III CONVEGNO

Il terzo Convegno Internazionale di Dialettologia si č svolto dall’8 al 10 novembre 2012, itinerante tra Potenza, Grumento e Tito.

Gli interventi che si sono succeduti sono confluiti nel volume Dialetti: per parlare e parlarne. Atti del III Convegno Internazionale di Dialettologia Progetto A.L.Ba., Potenza, Il Segno, 2014.


Sono stati raccolti i lavori di: Teresa Carbutti (Distribuzione di due allomorfi nel dialetto aviglianese), Franco Crevatin (Tra etimologia e storia culturale), Alessandro De Angelis (Dittongazione condizionata e dittongazione libera nel dialetto di Tortorici (ME)), Nicola De Blasi (La «malerba» davvero č stata sradicata? Riflessioni su come viene raccontata la storia linguistica postunitaria), Antonietta Dettori (Gerghi e varietą paragergali in Sardegna: denominazioni, tipologie, funzioni), Franco Fanciullo (A proposito di it. biacco ‘coluber viridiflavus’ e delle sue possibili etimologie), Maria Teresa Greco (L’agiotoponomastica di Tito nei catasti onciari), Adam Ledgeway (Il costrutto causativo meridionale: un caso di destrutturazione?), Antonio Lupis (Arabismi e arabismi lucani: un “ponte” peninsulare?), Carla Marcato (Sul dialetto di Grado), Gianna Marcato (Dialetto, per bypassare una cesura. Dai modelli teorici alla verifica empirica), Lorenzo Massobrio (Presentazione del nuovo volume dell’ALI), Max Pfister (Domani e dopodomani), Simone Pisano (Marche di genere nella terza persona plurale dell’indicativo del verbo “essere”: un caso nell’alto oristanese (varietą di Sčneghe (Oristano)), Angela Ralli (On the Romance influence on Greek dialects), Giovanni Ruffino (Alcune considerazioni sul lessico marinaresco di Sicilia), Francesca Vittoria Russo (Le colonie galloitaliche della Basilicata: da Rohlfs all’A.L.Ba.), Carminella Scarfiello (Il vocalismo tonico del materano), Giuseppina Silvestri (Casi di Genitivo non preposizionale in Italo - Romanzo), Salvatore C. Trovato (Una «lingua che non si sa» nel Sorriso dell’ignoto marinaio Vincenzo Consolo), Patrizia Del Puente (Napoletanitą, sicilianitą…il caso irrisolto della Basilicata).