IV CONVEGNO

Il quarto Convegno Internazionale di Dialettologia si č svolto dal 6 all’ 8 novembre 2014, itinerante tra Potenza, Castelmezzano e Lagopesole.

Gli interventi che si sono succeduti sono confluiti nel volume Dialetti: per parlare e parlarne. Atti del IV Convegno Internazionale di Dialettologia Progetto A.L.Ba., Venosa, Osanna 2016.


Sono stati raccolti i lavori di: Francesco Avolio (Napoletano urbano, napoletano periferico, dialetti meridionali: continuum o gradatum?), Teresa Carbutti (Polimorfismo del participio passato nei dialetti di Picerno e Tito), Franco Crevatin (Il lignaggio della gallina. Classificazione e saperi), Federica D’Andrea (Considerazioni linguistiche a partire da due toponimi aviglianesi), Alessandro De Angelis (Origini formali e funzionali della particella (m)i, (m)u, ma nell’area messinese e calabrese centro-meridionale), Nicola De Blasi (Nuovo spazio urbano, memoria del passato e dialetto a San Mango sul Calore, in Irpinia), Franco Fanciullo (Di un presunto arabismo dei dialetti calabresi mediani: fanaceḍu ‘malattia dell’olivo’) Mario Frasa (Toponimi detti e scritti, fraintendimenti, osservazioni e riflessioni su alcuni fenomeni paretimologici nella toponomastica della Svizzera italiana), Maria Teresa Greco (Le ‘toponomastiche storiche di Picerno e Tito’: ragioni e criteri), Vita Laurenzana (L'articolo /ɔ/: diffusione o innovazione?), Carmela Lavecchia (Il sistema vocalico tonico della Val d’Agri: il caso di Paterno), Adam Ledgeway e Giuseppina Silvestri (L’accordo degli avverbi aggettivali e del participio passato nei dialetti meridionali), Carla Marcato (Dialettalismi/regionalismi della terminologia dell’alimentazione migrati in Nord America), Gianna Marcato (La chiocciola č la tartaruga. Parole e cose di ieri e di oggi in area veneta), Irene Immacolata Panella (Il sistema vocalico tonico di Pietrapertosa), Max Pfister (Il contributo dell’A.L.Ba., vol. 3, per la redazione del LEI), Simone Pisano (Paradigma di un tempo sovraccomposto in alcune varietā sarde meridionali), Diego Poli (La ricerca del dialetto in Belli come teoresi), Matteo Rivoira (Note sulla toponimia di tradizione orale in margine alle ricerche dell’Atlante Toponomastico del Piemonte Montano (ATPM)), Giovanni Ruffino (Per una geografia linguistica del mare: le denominazioni della medusa), Francesca Vittoria Russo (Nuove riflessioni sui dialetti galloitalici tra Basilicata e Sicilia), Carminella Scarfiello (Particolaritā lucane), Anna Maria Tesoro (Il Vorposten, delimitazione geografica ieri e oggi), Francesco Villone (Condizionamento da /u/ protonica: il caso di Corleto Perticara (Pz)), Patrizia Del Puente (Il genere neutro in Basilicata).